35,10,0,50,1
3,600,60,2,250,2500,25,800
90,150,1,50,12,30,50,1,70,12,1,50,1,1,1,5000
0,1,1,1,2,40,15,5,2,1,0,20,0,0
1
2
3
4
5
6
7

Dopo la delusione del Bowl di Ferrara della prima giornata del campionato Senior di Flag Football, dove le belle prestazioni non avevano portato punti in cascina, i Minotauri si riscattano subito nella seconda giornata, tornando da varese con un bottino di due vittorie ed una sconfitta che li schioda dal fondo della classifica.
Il calendario, decisamente più agevole della volta scorsa, prevedeva che i torinesi affrontassero gli Heroes Milano (la cui partecipazione era stata in forse fino all'ultimo e si presentavano con soli cinque elementi), gli Arona 65ers vicecampioni d'Italia ed i Blue Storms Busto Arsizio.
La partita con i milanesi non è mai stata in discussione. In vantaggio con due touchdown di Chiesa intervallati dagli intercetti di Stefano Regaldo e dello stesso Chiesa, i gialloblù torinesi sono sempre stati in vantaggio nel punteggio, chiudendo il primo tempo sul 24-9, grazie ad un altro touchdown di Chiesa ed una segnatura di Incarbone.
Nella seconda frazione di gioco i torinesi chiudevano ulteriormente le maglie difensive e segnavano altri tre touchdown con Incarbone. La trasformazione di Maizzi (autore anche di un intercetto) siglava il 43-9 finale.

Ben più difficoltosa si rivelava la partita contro gli Arona 65ers, campioni d'Italia nel 2015 e finalisti lo scorso anno. I Minotauri andavano per primi a referto con un passaggio di Simone Regaldo per Incarbone alla prima azione della partita. La trasformazione di Chiesa portava i torinesi avanti 7-0. Arona reagiva fin da subito trovando il pareggio dopo poche azioni, ma poi pativa la difesa torinese, riuscendo a segnare altri due touchdown solo nel finale di primo tempo.
Nella ripresa la musica cambiava, ed Arona segnava a ripetizione portandosi avanti 40-7 prima che Lovisolo riducesse le distanze con un touchdown verso la fine della partita. 40-13 per Arona il risultato finale, ma prova comunque positiva per i torinesi.

A chiudere la giornata arrivavano i Blue Storms Busto Arsizio, che rispondevano colpo su colpo, almeno nel primo tempo.
Al touchdown di Chiesa (non trasformato) rispondevano subito i Blue Storms, e poco dopo la situazione si ripeteva: touchdown di Chiesa (questa volta trasformato da Incarbone) e quasi immediato pareggio dei bustocchi.
Con il punteggio di 13 pari, i torinesi producevano il break decisivo, segnando con Incarbone, mentre la difesa rispondeva intecettando il quarterback avversario con il giovane Alessandro Garruto.
Un altro intercetto, questa volta di Stefano Regaldo, evitava una segnatura dei Blue Storms, che si sarebbero portati a pari punti, e dava il La al forcing finale dei torinesi.
Incarbone e Chiesa ricevevano altri due precisi palloni lanciati da Simone Regaldo per altrettanti touchdown, mentre in difesa il solito Stefano Regaldo ed ancora Garruto con un intercetto a testa spegnevano le residue speranze dei Blue Storms di riacciuffare la partita.

Mattatori della giornata sono stati Fabio Chiesa ed Alessandro Incarbone, che hanno messo a segno complessivamente 13 touchdown (7 Incarbone e 6 Chiesa) dei 14 lanciati dal quarterback Simone Regaldo.

Risultati della giornata:
Minotauri Torino - Heroes Milano = 43-9
Minotauri Torino - Arona 65ers = 13-40
Minotauri Torino - Blue Storms Busto Arsizio = 32-13

0
0
0
s2sdefault

I nostri partners

Seguici su Facebook

I nostri prossimi impegni

Per potervi offrire la migliore esperienza online possibile, questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti. Utilizzando il nostro sito acconsentite all'utilizzo dei cookies ad esso associati.