Luci ed ombre nelle due giornate di campionato che, lo scorso weekend, hanno visto impegnate le formazioni senior maschile e femminile dei Minotauri rispettivamente a Modena e Trieste. Non certo un periodo ideale per il campionato, l'ultimo weekend di luglio, che, tra vacanze e lvori estivi, ha lasciato coach Delfino e coach Frasca con due organici ridotti ai minimi termini.
A Trieste le Driadi hanno iniziato la giornata affrontando le Lions Bergamo. Primo tempo con una grandiosa difesa delle Driadi che non permette alle ragazze di Bergamo di segnare mentre l'attacco gialloblu va a segno dopo 5 minuti con un bel lancio di 10 yards del qb Adele Zuliani,ottima anche in difesa, nelle mani di Andrea Fassio che riceve in end zone. Nel secondo tempo primo gioco in attacco delle Driadi e subito intercetto delle Lions ritornato in td. Qualcosa non va...infatti dopo solo altri 2 giochi Adele Zuliani si sdraia per terra a

causa di un forte dolore alla schiena che non le permette di continuare la partita. Entra come qb Valeria Bianchi, non essendoci purtroppo la qb titolare Alessia Madaffari. Nonostante l'impegno di Valeria, una colonna difensiva, il ruolo non é il suo. Un paio di intercetti delle Lions costringono coach Delfino a usare solo giochi di corsa che non portano a guadagni da primo down. La difesa Driadi continua a giocare in modo perfetto fino a 2 minuti dalla fine quando con un lancio lungo arriva il td del sorpasso bergamasco a cui si aggiunge la trasformazione da 1 punto. Finisce 13 a 6 per le lombarde con tanto rammarico. 

Driadi - Ranzide (nella foto di Massimiliano Rossetti) finisce 46 a 0 per le triestine. Il risultato non é mai stato messo in discussione, il divario é evidente essendo l'esperienza delle Ranzide ormai pluriennale, oltre ad essere,appena tornate dalla Champions dove si sono classificate 4°, ed essendo le campionesse in carica in Italia, mentre le Driadi al loro primo anno pagano lo scotto dell'inesperienza.
La terza partita della giornata vede le Driadi affrontare le Tempeste, ed arriva l'unica vittoria in questo bowl da parte delle torinesi. Vittoria importante non solo per la classifica ma anche perché il carattere delle ragazze di Torino é uscito in tutta la sua grandezza. Adele Zuliani rientra in campo dopo le cure dell'ottimo medico del torneo e questo rientro dà la carica a tutta la squadra. 
Inizio scoppiettante da parte delle Driadi che percorrono tutto il campo con 6 giochi e che iniziano a mettere i primi 6 punti sul tabellone grazie ad una ricezione con successiva corsa di Julia Robin con il punto addizionale segnato da Marta Zuliani. Palla alle Tempeste che commettono subito un fallo che le posiziona a 2.5 dalla propria goal line. Secondo down e Marta Zuliani,oggi scatenata e ottima sia in attacco che in difesa, con un blitz strappa la flag al qb avversario per una safety. 9 a 0. Al rientro in attacco dopo pochi minuti e qualche bel lancio della solita Adele Zuliani, si riaffaccia il dolore alla schiena e, purtroppo, un lancio uscito male viene intercettato e ritornato in td per il momentaneo 9 a 6. 
A questo punto le Tempeste si rianimano e dopo pochi minuti riescono a segnare nuovamente. Sul 12 a 9 per le Bustocche la gara diventa molto intensa e prosegue con bei giochi in attacco da entrambe le parti, ma é la difesa delle Driadi che fa la differenza. 3 intercetti da parte di Valeria Bianchi Alessia Li Causi e Adele Zuliani danno la possibilità all'attacco di mettere a segno altri 6 punti grazie ad una bella ricezione di Andrea Fassio in end zone con la trasformazione da 2 punti di Marta Zuliani e terminare il primo tempo in vantaggio 17 - 12. Nel secondo tempo le Driadi mettono la quinta e segnano nuovamente con Julia Robin, fissando il punteggio sul 23 a 12 finale.
Altrettanto sfortunata, ma molto intensa, la due giorni dei ragazzi a Modena, dove si disputava l'Elite Bowl, il primo dei due bowl che si disputano su due giornate e vedono la partecipazione di tutte le suadre iscritte al campionato.
Inseriti nel Silver Bowl, il torneo riservato alle squadre classificate tra l'11esimo ed il 18esimo posto in classifica generale), i Minotauri dovevano affrontare subito i Taz30 Bologna, squadra esperta e molto rodata.
Nonostante il grande impegno, la maggiore esperienza dei bolognesi si faceva sentire, ed i Minotauri riuscivano solo a limitare i danni nel punteggio: 36-25 per i felsinei lo score finale.
La seconda partita vedeva i Minotauri affrontare l'Italia Academy, cioè la nazionale italiana che lo scorso anno ha conquistato il titolo europeo under 15 a Belgrado. Ne è uscita una partita bellissima, piena di belle giocate e con un botta e risposta continuo che si è fermato solo quando, a pochi secondi dalla fine, i Minotauri hanno sbagliato la trasformazione da due punti che gli avrebbe permesso di disputare i supplementari. 37-35 per l'Academy, ma tanti complimenti da parte di tutti quanti per una partita davvero entusiasmante.

Domenica mattina, nell'ultima partita del gironcino di qualificazione, i torinesi affrontavano gli X-Men Correggio, una delle squadre con più tradizione di tutto il campionato. Anche in questo caso i torinesi mettevano alle corde l'avversario, rispondendo colpo su colpo e riuscendo, in questo caso, ad impattare il punteggio nei tempi regolamentari. All'overtime la spuntavano gli emiliani, ed i torinesi dovevano ancora masticare amaro per l'ennesima occasione perduta.
Finito il gironcino di qualificazione, i Minotauri si giocavano l'accesso alla finale per il 5/6 posto con i "cugini" Blitz San Carlo. Arrivava finalmente la prima vittoria di giornata in una partita mai in discussione e con i Minmotauri sempre in pieno controllo.39-18 il punteggio finale.
La due giorni si chiudeva così come era iniziata, affrontando i Taz30 Bologna per il 5^ posto. Partita fotocopia di quella del sabato, con i Minotauri che non riuscivano a sovrastare gli avversari e terminavano sconfitti con il punteggio di 27-13. Sesto posto finale con molti rimpianti, per i torinesi. Avere avuto qualche cambio in più avrebbe sicuramente aiutato, soprattutto nelle due partite finite punto a punto.
Appuntamento il 27 agosto per i Minotauri e per il 16 settembre per le Driadi per la continuazuone dei rispettivi campionati. 

 
0
0
0
s2sdefault

Per potervi offrire la migliore esperienza online possibile, questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti. Utilizzando il nostro sito acconsentite all'utilizzo dei cookies ad esso associati.